Olivia Gozzano è cresciuta a Milano. La sua è una famiglia di artisti e intellettuali: Guido, il poeta, di cui è pronipote, ma anche la madre e la nonna fotografe, lo zio pittore, il padre artista e inventore. Dopo il liceo artistico, fa l’assistente fotografa. Poi per un po’ fa l’attrice, poi ha una tabaccheria. Il mestiere di fotografa comincia a farlo più tardi, in Toscana, dove fotografa di tutto, da still life a interni. Intanto affina la tecnica. In seguito rientra a Milano e esplora altri generi: servizi redazionali, ritratti, moda e paesaggi. In particolare le piacciono i paesaggi disabitati. Ma più che al soggetto, Olivia Gozzano è interessata alla relazione intima che stabilisce con quanto ritrae, che sia un luogo o una persona. Il risultato sono immagini dense, talvolta stralunate, tracce di storie vissute o da vivere.
Contemporaneamente sperimenta nuovi linguaggi e tecniche che la portano a esporre e partecipare a mostre o lavori editoriali particolari.  Le fotografie di Olivia Gozzano sono state pubblicate in diversi giornali e riviste, tra cui :Vanity Fair, Elle( per Elle le immagini del progetto "Icone Femminili"), Io Donna, Tustyle, F, Alias manifesto, Style-italia (Cina), Eretz Magazine( Israele). Dal 2000 al 2007, ha realizzato una mostra  sulle foto di scena per il  "Teatro Povero" di Monticchiello, ha partecipato a varie collettive per il Festival Internazionale delle Ombre di Poggibonsi e per la Galleria Biale Cerruti di Siena. Nel 2011 alcune sue opere erano presenti alla 54 Biennale di Venezia curata da Vittorio Sgarbi nelle mostre collettive di Milano e Torino. Nel 2012 una personale dedicata alla cantautrice Didi Martinaz alla libreria Gogol di Milano e in altri locali. Nel 2014, una personale di Olivia Gozzano sempre dedicata alla cantautrice Didi Martinaz alla PoPup Design Gallery di Milano. Nel 2014 nel circuito del Photofestival di Milano una sua personale " al Mib.

Dal 2012 e tutt'ora, collabora con "Atomo", storico street artist milanese, nella creazione di stencil per graffiti e quadri, nonchè nell'organizzazione di eventi legati all'arte e allo street art. Nel 2016 vincitrice assoluta con una fotografia, in tutte le categorie del concorso per Vorwerk Folletto" Folletto Art Lab"

Born in Milan, grown up in a photographer family, half german and half italian, after graduation in an art school I work as photographer assistant. I've always had a passion for photography, I started working as an actress. My personality drives me in an explorative direction of different social and emotional acspects of life, which brings me to adventure in many work experiences. Twelve years ago I decide to go back to my original job of photographer and I start work with digital tecnique. After I lived in Rome, Montepulciano and Siena, in the last period, in 2008 I come back to live in Milan. My research ( in photography, but non only ) it's infinite and at the moment I work as a free lance for posed potraits, portraits and photorgaphy for my personal research. I realized shoots as freelance for magazines, I partecipated at a  group exhibition of art in Milan and in Turin for the 54 Venice Biennale 2011, a personal at MIB Milano 2014, personal at Popup Design Gallery Milan 2014.

CONTATTI

mail    oliviagozzzano@gmail.com

cell +39 340 2967525

 

Facebook Pinterest Flickr Instagram share Follow